domenica 31 dicembre 2017

Buon Anno dal Partito del Sud!

Buon 2018 a tutti ! 
Un augurio particolare a tutti gli amici del Partito del Sud, ai militanti, ai simpatizzanti, ai tanti amici che ci seguono sui social network, ai meridionalisti e alle loro famiglie.
Scorrendo gli avvenimenti dell'ultimo anno si può tranquillamente affermare che anche nel 2017 il Partito del Sud è cresciuto in consapevolezza, adesioni, concretezza e organizzazione, con un'attività continua e proficua sui territori.

Per questo ringrazio tutti indistintamente.

Il nostro Partito intende proseguire nella strada tracciata della ricerca di sinergie con quei soggetti che per visione e strategia politica possono essere più vicini ai nostri ideali meridionalisti progressisti-gramsciani e con cui confermiamo di voler continuare a collaborare sinergicamente al fine di creare un fronte popolare progressista coeso, serio e credibile, sulle orme di quella mobilitazione popolare che così bene ha figurato in occasione dell'ultimo Referendum Costituzionale. Da qui nasce infatti il nostro sostegno ed adesione alla lista "Potere al Popolo", che ci vedrà impegnati alle prossime elezioni politiche nazionale del 4 marzo.
In altre parole ci attende, come già l'anno scorso, un 2018 ancora di duro lavoro se vogliamo sempre più e meglio definire la nostra missione politica che partendo da una proposta inclusiva possa portare la nostra visione politica e con essa le reali necessità di sviluppo e crescita di tutto il Sud, in quell'ottica di riscatto non revanscista che può aiutarci, in collegamento con le forze sane e non oscurantiste dell'intero Paese, a far superare all'intera penisola quei pregiudizi e discriminazioni, anche territoriali, che ne hanno avvelenato l'anima e che solo se superati porteranno ad una nuova alba per dare sempre maggiore voce alle classi popolari,  alla cura dei beni comuni, dell’ambiente, della giustizia sociale, della solidarietà, della pace, dello sviluppo dei territori. Che respinga con decisione il ricatto occupazionale lavoro o salute e  che abbia come priorità assoluta il rispetto e l’applicazione puntuale degli articoli della Costituzione, anche al Sud. Una Costituzione che non è mai stata realmente applicata e il cui rispetto deve essere riportato necessariamente al centro del dibattito politico.
L'auspicio è che questo 2018 possa portarci a compiere un ulteriore balzo in avanti, anche di consapevolezza, come singoli e come Partito.
Buon Anno a tutti!

Natale Cuccurese
Presidente Nazionale del Partito del Sud



Leggi tutto »
Buon 2018 a tutti ! 
Un augurio particolare a tutti gli amici del Partito del Sud, ai militanti, ai simpatizzanti, ai tanti amici che ci seguono sui social network, ai meridionalisti e alle loro famiglie.
Scorrendo gli avvenimenti dell'ultimo anno si può tranquillamente affermare che anche nel 2017 il Partito del Sud è cresciuto in consapevolezza, adesioni, concretezza e organizzazione, con un'attività continua e proficua sui territori.

Per questo ringrazio tutti indistintamente.

Il nostro Partito intende proseguire nella strada tracciata della ricerca di sinergie con quei soggetti che per visione e strategia politica possono essere più vicini ai nostri ideali meridionalisti progressisti-gramsciani e con cui confermiamo di voler continuare a collaborare sinergicamente al fine di creare un fronte popolare progressista coeso, serio e credibile, sulle orme di quella mobilitazione popolare che così bene ha figurato in occasione dell'ultimo Referendum Costituzionale. Da qui nasce infatti il nostro sostegno ed adesione alla lista "Potere al Popolo", che ci vedrà impegnati alle prossime elezioni politiche nazionale del 4 marzo.
In altre parole ci attende, come già l'anno scorso, un 2018 ancora di duro lavoro se vogliamo sempre più e meglio definire la nostra missione politica che partendo da una proposta inclusiva possa portare la nostra visione politica e con essa le reali necessità di sviluppo e crescita di tutto il Sud, in quell'ottica di riscatto non revanscista che può aiutarci, in collegamento con le forze sane e non oscurantiste dell'intero Paese, a far superare all'intera penisola quei pregiudizi e discriminazioni, anche territoriali, che ne hanno avvelenato l'anima e che solo se superati porteranno ad una nuova alba per dare sempre maggiore voce alle classi popolari,  alla cura dei beni comuni, dell’ambiente, della giustizia sociale, della solidarietà, della pace, dello sviluppo dei territori. Che respinga con decisione il ricatto occupazionale lavoro o salute e  che abbia come priorità assoluta il rispetto e l’applicazione puntuale degli articoli della Costituzione, anche al Sud. Una Costituzione che non è mai stata realmente applicata e il cui rispetto deve essere riportato necessariamente al centro del dibattito politico.
L'auspicio è che questo 2018 possa portarci a compiere un ulteriore balzo in avanti, anche di consapevolezza, come singoli e come Partito.
Buon Anno a tutti!

Natale Cuccurese
Presidente Nazionale del Partito del Sud



domenica 24 dicembre 2017

AUGURI DI BUON NATALE DAL PARTITO DEL SUD

Auguri di buon Natale e buone feste a tutti !

Un augurio particolare a tutti gli amici del Partito del Sud, ai militanti, ai simpatizzanti, ai tanti amici che ci seguono sui social network, ai meridionalisti e alle loro famiglie.

Un momento per riflettere e pensare che pur nascendo in una mangiatoia si può cambiare il mondo. Non arrendiamoci !

Natale Cuccurese
Presidente Nazionale Partito del Sud-Meridionalisti Progressisti



Leggi tutto »
Auguri di buon Natale e buone feste a tutti !

Un augurio particolare a tutti gli amici del Partito del Sud, ai militanti, ai simpatizzanti, ai tanti amici che ci seguono sui social network, ai meridionalisti e alle loro famiglie.

Un momento per riflettere e pensare che pur nascendo in una mangiatoia si può cambiare il mondo. Non arrendiamoci !

Natale Cuccurese
Presidente Nazionale Partito del Sud-Meridionalisti Progressisti



sabato 23 dicembre 2017

IL PARTITO DEL SUD ADERISCE AL PERCORSO DI "POTERE AL POPOLO".




COMUNICATO STAMPA
Il Partito del Sud-Meridionalisti Progressisti aderisce alla presentazione di una lista della sinistra antiliberista che propone un programma di rottura radicale con le politiche dei governi degli ultimi 25 anni, soprattutto di quelle politiche che hanno definitivamente devastato il Sud e i suoi cittadini, condannandoli alla povertà, all’emigrazione, alla minorità.
Un programma alla cui definizione abbiamo partecipato, in particolare con proposte meridionaliste per il Sud, tenendo bene a mente le parole di Carlo Levi: “Il problema meridionale non si risolve dentro lo Stato attuale, né dentro quelli che, senza contraddirlo radicalmente, lo seguiranno”.Un Manifesto che non a caso contiene fra gli altri il termine “meridionalista”, inserito su nostra richiesta.
Abbiamo negli ultimi mesi lavorato nel percorso del Brancaccio, per costruire un vasto schieramento popolare, capace di parlare a milioni di persone che non vanno più a votare o sono ormai disamorate di una politica non rappresentativa delle esigenze dei territori, grazie anche all’utilizzo di leggi elettorali incostituzionali, al fine di intercettare il malcontento popolare generato da politiche neoliberiste e di austerity che hanno ristretto gli spazi democratici nel Paese a danno soprattutto di lavoratori e cittadini. Abbiamo quindi coerentemente continuato a procedere sulla strada di costruzione alternativa e radicale alle politiche neoliberiste degli ultimi governi, a differenza di altre forze politiche che, pur avevano a suo tempo aderito al percorso alternativo del Brancaccio, ora ne hanno accantonato le idee base.
Lavoreremo quindi, insieme a Movimenti e Partiti che hanno aderito al percorso di “Potere al Popolo” per una lista che dia voce alle classi popolari, grazie ad una sinistra sociale e politica che torni a porsi come priorità i beni comuni, l’ambiente, la giustizia sociale, la solidarietà, la pace, lo sviluppo dei territori. Che respinga con decisione il ricatto occupazionale lavoro o salute e  che abbia come priorità assoluta il rispetto e l’applicazione puntuale degli articoli della Costituzione, anche al Sud. Una Costituzione che non è mai stata realmente applicata e il cui rispetto sia riportato necessariamente al centro del dibattito politico.
Per questo ci siamo trovati in sintonia con la proposta di una lista popolare per le prossime elezioni. In tutta Europa spira un forte vento favorevole a proposte politiche alternative che uniscono sinistra radicale e esperienze di movimento. E’giunta l’ora anche in Italia di dare voce a chi oggi non si sente più rappresentato da forze che hanno fatto dell’ingiustizia sociale e territoriale, dello sfruttamento dell’ambiente, dell’asservimento verso centri di potere sovranazionale, una bandiera e una ragione di sopravvivenza.
La logica governativa resta quella di sempre, sfruttare indistintamente i lavoratori del Paese e relegare il sud ad una grande area di consumo dei prodotti del nord, senza dotarlo di infrastrutture e senza svilupparne le specificità in campo paesaggistico, turistico, culturale. Alquanto riduttivo e miope per un territorio che rappresenta la metà del Paese e che potrebbe fungere da volano per l’economia dell’intero Paese. Ecco perché, oltre a politiche di investimento e supporto, serve uscire al più presto da questa situazione, nell’interesse di tutto il Paese, combattendo le politiche di austerity e pareggio di bilancio che deprimono ed impoveriscono il nostro Mezzogiorno così come tutti i Sud Europa, di cui comunque l’Italia nella sua interezza fa parte. Urge quindi rigettare i Trattati che violano la Costituzione, programmare politiche alternative di sviluppo, rifondare il Paese su basi realmente democratiche e partecipate.
Solo unendo le varie voci dei senza potere, alternative all'attuale sistema, possiamo cambiare il nostro destino ed il nostro Paese partendo questa volta da sud, per prendere parte a quella “rivoluzione dal basso”, pacifica e democratica, che sola può cambiare il destino del Sud, dell’Italia e dell’Europa.


Partito del Sud-Meridionalisti Progressisti

Info@partitodelsud.eu




.
Leggi tutto »



COMUNICATO STAMPA
Il Partito del Sud-Meridionalisti Progressisti aderisce alla presentazione di una lista della sinistra antiliberista che propone un programma di rottura radicale con le politiche dei governi degli ultimi 25 anni, soprattutto di quelle politiche che hanno definitivamente devastato il Sud e i suoi cittadini, condannandoli alla povertà, all’emigrazione, alla minorità.
Un programma alla cui definizione abbiamo partecipato, in particolare con proposte meridionaliste per il Sud, tenendo bene a mente le parole di Carlo Levi: “Il problema meridionale non si risolve dentro lo Stato attuale, né dentro quelli che, senza contraddirlo radicalmente, lo seguiranno”.Un Manifesto che non a caso contiene fra gli altri il termine “meridionalista”, inserito su nostra richiesta.
Abbiamo negli ultimi mesi lavorato nel percorso del Brancaccio, per costruire un vasto schieramento popolare, capace di parlare a milioni di persone che non vanno più a votare o sono ormai disamorate di una politica non rappresentativa delle esigenze dei territori, grazie anche all’utilizzo di leggi elettorali incostituzionali, al fine di intercettare il malcontento popolare generato da politiche neoliberiste e di austerity che hanno ristretto gli spazi democratici nel Paese a danno soprattutto di lavoratori e cittadini. Abbiamo quindi coerentemente continuato a procedere sulla strada di costruzione alternativa e radicale alle politiche neoliberiste degli ultimi governi, a differenza di altre forze politiche che, pur avevano a suo tempo aderito al percorso alternativo del Brancaccio, ora ne hanno accantonato le idee base.
Lavoreremo quindi, insieme a Movimenti e Partiti che hanno aderito al percorso di “Potere al Popolo” per una lista che dia voce alle classi popolari, grazie ad una sinistra sociale e politica che torni a porsi come priorità i beni comuni, l’ambiente, la giustizia sociale, la solidarietà, la pace, lo sviluppo dei territori. Che respinga con decisione il ricatto occupazionale lavoro o salute e  che abbia come priorità assoluta il rispetto e l’applicazione puntuale degli articoli della Costituzione, anche al Sud. Una Costituzione che non è mai stata realmente applicata e il cui rispetto sia riportato necessariamente al centro del dibattito politico.
Per questo ci siamo trovati in sintonia con la proposta di una lista popolare per le prossime elezioni. In tutta Europa spira un forte vento favorevole a proposte politiche alternative che uniscono sinistra radicale e esperienze di movimento. E’giunta l’ora anche in Italia di dare voce a chi oggi non si sente più rappresentato da forze che hanno fatto dell’ingiustizia sociale e territoriale, dello sfruttamento dell’ambiente, dell’asservimento verso centri di potere sovranazionale, una bandiera e una ragione di sopravvivenza.
La logica governativa resta quella di sempre, sfruttare indistintamente i lavoratori del Paese e relegare il sud ad una grande area di consumo dei prodotti del nord, senza dotarlo di infrastrutture e senza svilupparne le specificità in campo paesaggistico, turistico, culturale. Alquanto riduttivo e miope per un territorio che rappresenta la metà del Paese e che potrebbe fungere da volano per l’economia dell’intero Paese. Ecco perché, oltre a politiche di investimento e supporto, serve uscire al più presto da questa situazione, nell’interesse di tutto il Paese, combattendo le politiche di austerity e pareggio di bilancio che deprimono ed impoveriscono il nostro Mezzogiorno così come tutti i Sud Europa, di cui comunque l’Italia nella sua interezza fa parte. Urge quindi rigettare i Trattati che violano la Costituzione, programmare politiche alternative di sviluppo, rifondare il Paese su basi realmente democratiche e partecipate.
Solo unendo le varie voci dei senza potere, alternative all'attuale sistema, possiamo cambiare il nostro destino ed il nostro Paese partendo questa volta da sud, per prendere parte a quella “rivoluzione dal basso”, pacifica e democratica, che sola può cambiare il destino del Sud, dell’Italia e dell’Europa.


Partito del Sud-Meridionalisti Progressisti

Info@partitodelsud.eu




.

martedì 19 dicembre 2017

Intervista a Enzo Riccio del Partito del Sud sulla TV Iraniana

https://www.youtube.com/watch?v=xvGpYUhjtLg&feature=youtu.be


Intervista a Enzo Riccio del Partito del SUD di Hamid Masoumi Nejad giornalista corrispondente della TV Iraniana in Italia (IRIB ), durante la manifestazione di Roma di sabato 16 dicembre sui diritti dei lavoratori migranti. Intervista andata in onda sulle tv iraniane



Leggi tutto »
https://www.youtube.com/watch?v=xvGpYUhjtLg&feature=youtu.be


Intervista a Enzo Riccio del Partito del SUD di Hamid Masoumi Nejad giornalista corrispondente della TV Iraniana in Italia (IRIB ), durante la manifestazione di Roma di sabato 16 dicembre sui diritti dei lavoratori migranti. Intervista andata in onda sulle tv iraniane



mercoledì 13 dicembre 2017

Il Partito del Sud partecipa alla manifestazione del 16/12 a Roma

Il Partito del Sud aderisce alla manifestazione antirazzista del 16 dicembre 2017 a Roma, manifestazione promossa dalla Rete dei Numeri Pari di Don Ciotti e da altri movimenti, partiti ed associazioni con un appello contro tutti i razzismi e contro tutte le ghettizzazioni. Un appello al quale non possiamo non aderire, un appello giusto per l'uguaglianza, la solidarietà e la giustizia sociale.


Per rimarcare ancor di più la nostra concezione di meridionalismo progressista, e la differenza con altri movimenti che parlano solo di una generica difesa del Sud, ma ammettono e a volte nascondono tentazioni e confusioni reazionarie o grilline...Basta con le logiche  "PRIMA IL NORD" o "PRIMA GLI ITALIANI"...una delegazione del Partito del Sud di Roma ci sarà per essere in piazza, per gridare senza paura e senza remore...per reclamare i nostri diritti e i diritti dei nostri fratelli tutti...
Per il nostro SUD e per tutti i SUD del mondo!


#FightRight #16D #dirittisenzaconfini
Leggi tutto »
Il Partito del Sud aderisce alla manifestazione antirazzista del 16 dicembre 2017 a Roma, manifestazione promossa dalla Rete dei Numeri Pari di Don Ciotti e da altri movimenti, partiti ed associazioni con un appello contro tutti i razzismi e contro tutte le ghettizzazioni. Un appello al quale non possiamo non aderire, un appello giusto per l'uguaglianza, la solidarietà e la giustizia sociale.


Per rimarcare ancor di più la nostra concezione di meridionalismo progressista, e la differenza con altri movimenti che parlano solo di una generica difesa del Sud, ma ammettono e a volte nascondono tentazioni e confusioni reazionarie o grilline...Basta con le logiche  "PRIMA IL NORD" o "PRIMA GLI ITALIANI"...una delegazione del Partito del Sud di Roma ci sarà per essere in piazza, per gridare senza paura e senza remore...per reclamare i nostri diritti e i diritti dei nostri fratelli tutti...
Per il nostro SUD e per tutti i SUD del mondo!


#FightRight #16D #dirittisenzaconfini

venerdì 8 dicembre 2017

08/12/2007 - 08/12/2017 Il Partito del Sud compie dieci anni. BUON COMPLEANNO AL PARTITO DEL SUD !!


Il giorno 08/12/2007 nella sala congressi dell'Hotel Serapo di Gaeta veniva fondato il Partito del Sud.

Nei dieci anni dalla fondazione il Partito del Sud è sempre stato presente ogni anno, con il proprio simbolo, a elezioni nazionali, provinciali e comunali; inoltre a convegni, volantinaggi, trasmissioni televisive locali e nazionali, comizi, dibattiti e tante altre manifestazioni.


BUON COMPLEANNO E CENTO DI QUESTI GIORNI AL PARTITO DEL SUD !!





.
Leggi tutto »

Il giorno 08/12/2007 nella sala congressi dell'Hotel Serapo di Gaeta veniva fondato il Partito del Sud.

Nei dieci anni dalla fondazione il Partito del Sud è sempre stato presente ogni anno, con il proprio simbolo, a elezioni nazionali, provinciali e comunali; inoltre a convegni, volantinaggi, trasmissioni televisive locali e nazionali, comizi, dibattiti e tante altre manifestazioni.


BUON COMPLEANNO E CENTO DI QUESTI GIORNI AL PARTITO DEL SUD !!





.

mercoledì 29 novembre 2017

Intervento di Enzo Riccio all'assemblea a Roma #accettolasfida #poterealpopolo del 28/11/2017

Intervento di Enzo Riccio del Partito del Sud all'assemblea territoriale di Roma il 28/11 dei movimenti e associazioni che hanno riposto positivamente alla sfida lanciata dai compagni di Napoli di Ex Opg - Je so' pazzo

#accettolasfida #poterealpopolo





Leggi tutto »
Intervento di Enzo Riccio del Partito del Sud all'assemblea territoriale di Roma il 28/11 dei movimenti e associazioni che hanno riposto positivamente alla sfida lanciata dai compagni di Napoli di Ex Opg - Je so' pazzo

#accettolasfida #poterealpopolo





lunedì 13 novembre 2017

Natale Cuccurese a Bologna all'Assemblea Alleanza Popolare per la Democrazia e l'Uguaglianza.


https://www.youtube.com/watch?v=7Zs24iBScBE

L'intervento del Presidente Nazionale del Partito del Sud-Meridionalisti Progressisti il 10 Novembre a Bologna all'Assemblea programmatica per un'Alleanza Popolare per la Democrazia e l'Uguaglianza.




Leggi tutto »

https://www.youtube.com/watch?v=7Zs24iBScBE

L'intervento del Presidente Nazionale del Partito del Sud-Meridionalisti Progressisti il 10 Novembre a Bologna all'Assemblea programmatica per un'Alleanza Popolare per la Democrazia e l'Uguaglianza.




venerdì 10 novembre 2017

NO al fascismo NO alle mafie NO al razzismo - Il Partito del Sud di Roma c'è

Il Partito del Sud di Roma aderisce alla manifestazione organizzata da ANPI Roma e domani sabato 11 novembre, ore 10, sarà in Piazza Re di Roma insieme ad altri partiti, associazioni e movimenti antifascisti.

Il PdSUD aderisce anche alla manifestazione ad Ostia ed in generale partecipa a tutte le iniziative contro la violenza razzista e fascista che, dall'aggressione notturna vigliacca di una gang di balordi al venditore ambulante del Bangladesh alla oramai famosa testata al giornalista davanti alle telecamere da parte dell'amico mafioso dei neofascisti di CasaPound, negli ultimi giorni a Roma e provincia è pericolosamente in aumento e merita una risposta, democratica e popolare.



.
Leggi tutto »
Il Partito del Sud di Roma aderisce alla manifestazione organizzata da ANPI Roma e domani sabato 11 novembre, ore 10, sarà in Piazza Re di Roma insieme ad altri partiti, associazioni e movimenti antifascisti.

Il PdSUD aderisce anche alla manifestazione ad Ostia ed in generale partecipa a tutte le iniziative contro la violenza razzista e fascista che, dall'aggressione notturna vigliacca di una gang di balordi al venditore ambulante del Bangladesh alla oramai famosa testata al giornalista davanti alle telecamere da parte dell'amico mafioso dei neofascisti di CasaPound, negli ultimi giorni a Roma e provincia è pericolosamente in aumento e merita una risposta, democratica e popolare.



.

OGGI POMERIGGIO IL PARTITO DEL SUD INTERVERRÀ ALLE ASSEMBLEE PER LA DEMOCRAZIA E L'UGUAGLIANZA DI BOLOGNA E NAPOLI



Oggi 10 Novembre 2017 interverremo a Bologna, con il nostro Presidente Natale Cuccurese, e a Napoli, con il nostro Vicepresidente Andrea Balia,  alle Assemblee per un'Alleanza Popolare per la Democrazia e l'Uguaglianza.
Invitiamo per l'occasione tutti i nostri militanti e simpatizzanti in zona a presenziare.





Leggi tutto »


Oggi 10 Novembre 2017 interverremo a Bologna, con il nostro Presidente Natale Cuccurese, e a Napoli, con il nostro Vicepresidente Andrea Balia,  alle Assemblee per un'Alleanza Popolare per la Democrazia e l'Uguaglianza.
Invitiamo per l'occasione tutti i nostri militanti e simpatizzanti in zona a presenziare.





 
[Privacy]
Design by Free WordPress Themes | Bloggerized by Lasantha - Premium Blogger Themes | Hot Sonakshi Sinha, Car Price in India