lunedì 11 luglio 2016

CREA UN CIRCOLO 2.0 NEL TUO COMUNE - CIRCOLI PARTITO DEL SUD - LE CITTA' RIBELLI



Avanti con la Rivoluzione Meridionale !!
Il Partito del Sud nasce per realizzare un sogno: un SUD rinnovato e motore del Paese.
Da più di 150 anni, all’unità geografica non è mai seguita una vera unità sociale, intesa come uguaglianza di diritti ed i opportunità, in contrasto con la Costituzione Repubblicana che peraltro ora, dopo non averla mai applicata, vogliono anche cambiare.
E’ questa la causa principale della frattura tra il Nord ed il Sud del Paese che oggi è alla base della nostra crisi economica. Crediamo in un Meridione nuovo, un Meridione che valorizzi le eccellenze del suo territorio e che sia esempio di legalità e lotta al malaffare.
Ci ispiriamo agli scritti e alle azioni di Guido Dorso, Antonio Gramsci e Gaetano Salvemini, come padri del pensiero meridionalista, siamo sicuri che la rinascita del sud possa concretizzarsi attraverso una buona politica, laica e progressista siamo sicuri che la soluzione dei problemi del Sud italiano non risponda soltanto a un’esigenza di equità storica e di giustizia sociale, ma che rappresenti la soluzione ai problemi che affliggono l'Italia non a caso anch’essa nella sua interezza Sud dell’Europa. Lavoriamo per creare una società basata su valori e principi di libertà, giustizia, eguaglianza, solidarietà e progresso. Vogliamo un sud che desidera affermare con forza la propria dignità e giocare il ruolo che gli compete in ambito nazionale, europeo e internazionale. Per questi motivi e non solo già dal 2011 e poi nel 2016 abbiamo sostenuto con la nostra lista in alleanza Luigi de Magistris a Sindaco di Napoli e per gli stessi scopi nel 2015 Michele Emiliano a Presidente della Puglia, persone che a nostro avviso ben incarnano e interpretano questi aspetti di rinascita del sud. Politici che non a caso abbiamo invitato a partecipare con noi, curando introduzione e prefazione, alla scrittura del libro “Con il Sud si Riparte!”, una iniziativa editoriale del nostro Partito.
Già dal 2007, con la creazione del Partito del Sud, abbiamo partecipato ad elezioni locali e politiche nazionale, guidati da questi principi guida, la nostra storia è trasparente e la si può conoscere dal nostro sito nazionale (http://www.partitodelsud.eu/), ora c’è la necessità di una rapida crescita del Partito affinchè la “Rivoluzione Meridionale” profetizzata da Guido Dorso possa trovare presto compimento con tutti quelli che, da sud a nord del paese, stanchi di subire vogliono attivamente partecipare ad un Movimento popolare di Liberazione , democratico e pacifico che sappia aggregare i tanti che, sfiduciat,i vogliano impegnarsi attivamente per cambiare l’attuale stato di cose. Per questo il nostro Partito lancia una nuova fase che seguendo le orme di precedenti esperienze europee, come quella in Spagna di Podemos di cui abbiamo avuto ospite al nostro ultimo Congresso il rappresentante italiano, possa permettere di aggregare cittadini tramite la rete, in modo rapido ed economico con l’esperienza del partito liquido, non avendo risorse se non quelle che giungono dall’autofinanziamento dei tesserati.
IL CIRCOLO
“Il Circolo” vuole rappresentare uno strumento per la partecipazione diretta dei cittadini. Infatti, tutte le questioni inerenti al cosa fare, quando e come, costituiscono proprio quello che devono decidere i cittadini. Per creare uno strumento in cui siano i cittadini coloro i quali decidono.
Il “Circolo” visto quindi come strumento con cui si promuove la partecipazione, il dibattito e la relazione attiva con la società. I “Circoli” territoriali coincideranno con le assemblee di ambito territoriale municipale, provinciale, autonomo o città autonoma e statale.
Il “Circolo” agisce secondo criteri di universalità, coerenza e responsabilità, nell’elaborazione dei programmi elettorali, nell’elezione dei membri dei vari organi, così come nella determinazione delle facoltà che ogni organo conforma all’Assemblea Cittadina formata da tutti i cittadini che liberamente vogliano partecipare nei differenti ambiti territoriali. La partecipazione e la decisione di tutti i cittadini attraverso un processo referendario sarà ciò che, in ultima istanza, garantirà sempre un’azione coordinata, coerente e responsabile in tutti gli ambiti territoriali e settoriali.
CREARE UN CIRCOLO DEL PARTITO DEL SUD NEL PROPRIO COMUNE PARTENDO DAI SOCIAL
Si prestano allo scopo una larga parte di social, ma la nostra preferenza va alle pagine fan o Gruppi di Facebook . La pagina o Gruppo riporterà sempre la dicitura " CIRCOLO DEL PARTITO DEL SUD - NOME PROPRIO COMUNE RESIDENZA RIBELLE" es. : " CIRCOLO DEL PARTITO DEL SUD - NAPOLI RIBELLE".
Resta inteso che le pagine fan o i gruppi saranno monitorati dalla competente Commissione internet e comunicazione del Partito che, nel caso rilevasse la violazione delle policy generali o un uso non corretto del simbolo, di proprietà del Partito del Sud, ne potranno richiedere l'immediata cancellazione all'amministratore della pagina o del gruppo. Per quanto riguarda le Policy della pagina o del gruppo è a disposizione apposito post su questo stesso’evento da riportare come regola generale su tutte le pagine dei Circoli 2.0.
“Il Circolo” si intende costituito quando ci sono almeno tre aderenti dello stesso Comune presenti fra gli iscritti al “Circolo” virtuale. Una volta che “Il Circolo” avrà raggiunto i dieci iscritti dello stesso Comune vi è l’obbligo si procedere entro un mese dall'ingresso del decimo socio residente ad una riunione costitutiva della Sezione. La riunione deve svolgersi di persona fra i membri. Alla prima riunione ( Assemblea Cittadina) sarà obbligatoriamente invitato a presiedere il Coord. Regionale in carica del Partito del Sud, o un suo incaricato, che svolgerà funzioni di garante super partes e vigilerà sulla corretta applicazione dei passaggi statutari nazionali e sul corretto svolgimento dell’Assemblea. Procederà alla verifica delle iscrizioni dei soci della nuova Sezione o procederà con il tesseramento dei soci che ancora non si sono iscritti tramite web (http://www.partitodelsud.eu/p/tesseramento.html ) per poi procedere con immediata notifica alla Segreteria Organizzativa Nazionale dei tesseramenti e dell’organigramma democraticamente eletto della nuova Sezione territoriale.
Resta inteso che Comitati, Associazioni, Movimenti che si stringano patto federativo con il Partito del Sud possono partecipare con eguali diritti alla costituzione dell'Assemblea anche non tesserandosi.
Tutti i cittadini partecipanti hanno diritto a:
a. Prender parte alle attività del partito e agli organi di governo e rappresentanza, esercitare il diritto di voto, così come di assistere all’Assemblea cittadina in conformità allo Statuto. Il voto di tutti i membri avrà lo stesso peso, senza possibilità di eccezione alcuna, nella garanzia del voto libero e segreto su istanza di qualunque membro.
b. Essere elettori ed eleggibili per le cariche cittadine previste da Statuto.
c. Essere informati riguardo la composizione degli organi direttivi e amministrativi o circa le decisioni adottate dagli organi direttivi, sulle attività realizzate e sulla situazione economica.
d. Impugnare gli accordi degli organi di partito reputati contrari alla Legge o agli Statuti.
e. Integrarsi nel lavoro dei “Circoli” o crearne di nuovi.
g. Condividere la finalità del partito e collaborare per il conseguimento della stessa. Contribuire al finanziamento collettivo, una delle principali vie di finanziamento dell’organizzazione. Il contributo economico è completamente volontario.
h. Rispettare quanto disposto dagli statuti e dalle leggi.
I. Adempiere gli accordi dell’Assemblea.
L’ASSEMBLEA CITTADINA
È L’unico organo di decisione in ogni ambito territoriale. Le sue riunioni, a parte la prima costitutiva, saranno presenziali e telematiche simultaneamente, garantendo la partecipazione di tutti i membri regolarmente iscritti.
Le sue caratteristiche sono di essere costituita da tutti i cittadini tesserati, avendo questi diritto di parola e di voto, senza possibilità di discriminazione per ideologia, razza, sesso o confessione, mediante gli strumenti in presenza e telematici di cui dispongono autonomamente in base ad accordi cittadini.
Competenze e caratteristiche
L’Assemblea Cittadina è l’unico organo con competenze decisionali nell’ambito territoriale corrispondente. Questo non vuole dire che essa sarà incaricata di redigere i testi delle iniziative, delle proposte o dei progetti, bensì che è l’unico organo competente per approvarli. Ciò indipendentemente dal fatto che una o più persona od organi rappresentativi possano redigere proposte e proporle all’Assemblea. Quest’organo esisterà in tutti gli ambiti territoriali: comunale, provinciale, autonomo o di città autonoma. In generale, si equipara il concetto di “Circolo” a quello di “Assemblea”, coincidendo i circoli con gli ambiti territoriali.
l’Assemblea o Circolo territoriale sarà formato da tutte le persone all’interno di quell’ambito tesserate e avrà la funzione di:
1. Garantire l’adempimento dei tre requisiti previsti dallo Statuto nazionale
2. Decidere di volta in volta sulla convenienza di presentarsi alle elezioni municipali.
3. Prendere decisioni sulle posizioni da adottare da parte del partito nei differenti organi legislativi municipali per l’approvazione e l’abrogazione di norme si qualsiasi natura, promuovere iniziative legislative in accordo col programma municipale di Partito del Sud o qualsiasi tipo di decisione analoga che riguardi l’insieme della cittadinanza.
4. Decidere su possibili alleanze con altre forze politiche e sociali a livello municipale, sempre in linea coi dettami del Congresso Nazionale
5. Stabilire il procedimento mediante il quale si stileranno le liste elettorali municipali.
6. Approvare il bilancio e la rendicontazione di ogni esercizio locale.
7. Approvare il bilancio delle campagne elettorali municipali.
8.Stabilire la struttura organizzativa e la forma di lavoro considerata più adeguata.
9. Non può esistere più di un Circolo in uno stesso ambito comunale.
Spazio di diffusione/Rete di siti e blog per i circoli
I blog ci consentono di riunire il lavoro di tutti i Circoli in unico spazio di diffusione e collaborazione, favorendo il collegamento di temi, la condivisione di informazioni, la cooperazione e permettendo la visualizzazione e la divulgazione del lavoro dei membri. Al contempo, questa rete di blog già attiva facilita l’aderenza della cittadinanza al Circolo, che può pubblicare le proprie attività in forma semplice ed efficace, può promuovere e incoraggiare la partecipazione cittadina, aggiungendo trasparenza alle decisioni e ai procedimenti del Circolo. I Circoli potranno presentare in forma semplice i loro progetti, le loro proposte e le loro idee alla cittadinanza, pianificare e pubblicare eventi o assemblee, permettendoci di unire l’immagine dei Circoli Partito del Sud in un’unica piattaforma nazionale che ci conferisca identità e credibilità agli occhi della cittadinanza.
Spazio di incontro/ Audio-chat per le assemblee virtuali
Lo spazio di incontro o spazio virtuale di comunicazione ci permette di realizzare con semplicità incontri con varie persone, consentendo conversazione e dibattiti ordinati (con turno di parola) alla stessa maniera dalla quotidianità nelle piazze. I cittadini, indipendentemente dalla loro collocazione geografica, disporranno di canali per partecipare attivamente nei circoli territoriali, dove partecipare ad assemblee, a riunioni aperte o a gruppi di lavoro. Inoltre, tale spazio agevola la moderazione quando le assemblee sono molto numerose e permette la registrazione di queste per allegarle agli atti come ulteriore elemento di trasparenza. Questo spazio sarà altresì accessibile da qualsiasi dispositivo (smartphone, pc, tablet) che possa contare su una connessione alla rete, includendo una chat di testo come alternativa all’audio per inclusione e accessibilità maggiori. Ogni circolo territoriale potrà scegliere lo strumento più idoneo alle proprie esigenze fra quelli presenti gratuitamente sul web.
Tutto quanto qui non contemplato richiama direttamente e discende sempre dallo Statuto nazionale del Partito del Sud registrato e presente sul sito nazionale di cui invitiamo a prendere visione. (http://www.partitodelsud.eu/…/statuto-del-partito-del-sud.h…)
Associazioni e Movimenti
Per quanto riguarda Associazioni e Movimenti già esistenti questi possono collegarsi con un Patto Federativo al Partito del Sud, resta inteso che in questo caso si collaborerà sia per singole iniziative, sia per eventi anche di tipo elettorale. Resta inteso che gli iscritti di queste Associazioni e Movimenti possono partecipare alle Assemblee cittadine anche non tesserandosi al Partito. Ovviamente si concorderà con la Segreteria politica Nazionale del Partito del Sud un documento da sottoscrivere riportante i vari punti dell'accordo federativo.
Partito del Sud: info@partitodelsud.eu



.


Leggi tutto »


Avanti con la Rivoluzione Meridionale !!
Il Partito del Sud nasce per realizzare un sogno: un SUD rinnovato e motore del Paese.
Da più di 150 anni, all’unità geografica non è mai seguita una vera unità sociale, intesa come uguaglianza di diritti ed i opportunità, in contrasto con la Costituzione Repubblicana che peraltro ora, dopo non averla mai applicata, vogliono anche cambiare.
E’ questa la causa principale della frattura tra il Nord ed il Sud del Paese che oggi è alla base della nostra crisi economica. Crediamo in un Meridione nuovo, un Meridione che valorizzi le eccellenze del suo territorio e che sia esempio di legalità e lotta al malaffare.
Ci ispiriamo agli scritti e alle azioni di Guido Dorso, Antonio Gramsci e Gaetano Salvemini, come padri del pensiero meridionalista, siamo sicuri che la rinascita del sud possa concretizzarsi attraverso una buona politica, laica e progressista siamo sicuri che la soluzione dei problemi del Sud italiano non risponda soltanto a un’esigenza di equità storica e di giustizia sociale, ma che rappresenti la soluzione ai problemi che affliggono l'Italia non a caso anch’essa nella sua interezza Sud dell’Europa. Lavoriamo per creare una società basata su valori e principi di libertà, giustizia, eguaglianza, solidarietà e progresso. Vogliamo un sud che desidera affermare con forza la propria dignità e giocare il ruolo che gli compete in ambito nazionale, europeo e internazionale. Per questi motivi e non solo già dal 2011 e poi nel 2016 abbiamo sostenuto con la nostra lista in alleanza Luigi de Magistris a Sindaco di Napoli e per gli stessi scopi nel 2015 Michele Emiliano a Presidente della Puglia, persone che a nostro avviso ben incarnano e interpretano questi aspetti di rinascita del sud. Politici che non a caso abbiamo invitato a partecipare con noi, curando introduzione e prefazione, alla scrittura del libro “Con il Sud si Riparte!”, una iniziativa editoriale del nostro Partito.
Già dal 2007, con la creazione del Partito del Sud, abbiamo partecipato ad elezioni locali e politiche nazionale, guidati da questi principi guida, la nostra storia è trasparente e la si può conoscere dal nostro sito nazionale (http://www.partitodelsud.eu/), ora c’è la necessità di una rapida crescita del Partito affinchè la “Rivoluzione Meridionale” profetizzata da Guido Dorso possa trovare presto compimento con tutti quelli che, da sud a nord del paese, stanchi di subire vogliono attivamente partecipare ad un Movimento popolare di Liberazione , democratico e pacifico che sappia aggregare i tanti che, sfiduciat,i vogliano impegnarsi attivamente per cambiare l’attuale stato di cose. Per questo il nostro Partito lancia una nuova fase che seguendo le orme di precedenti esperienze europee, come quella in Spagna di Podemos di cui abbiamo avuto ospite al nostro ultimo Congresso il rappresentante italiano, possa permettere di aggregare cittadini tramite la rete, in modo rapido ed economico con l’esperienza del partito liquido, non avendo risorse se non quelle che giungono dall’autofinanziamento dei tesserati.
IL CIRCOLO
“Il Circolo” vuole rappresentare uno strumento per la partecipazione diretta dei cittadini. Infatti, tutte le questioni inerenti al cosa fare, quando e come, costituiscono proprio quello che devono decidere i cittadini. Per creare uno strumento in cui siano i cittadini coloro i quali decidono.
Il “Circolo” visto quindi come strumento con cui si promuove la partecipazione, il dibattito e la relazione attiva con la società. I “Circoli” territoriali coincideranno con le assemblee di ambito territoriale municipale, provinciale, autonomo o città autonoma e statale.
Il “Circolo” agisce secondo criteri di universalità, coerenza e responsabilità, nell’elaborazione dei programmi elettorali, nell’elezione dei membri dei vari organi, così come nella determinazione delle facoltà che ogni organo conforma all’Assemblea Cittadina formata da tutti i cittadini che liberamente vogliano partecipare nei differenti ambiti territoriali. La partecipazione e la decisione di tutti i cittadini attraverso un processo referendario sarà ciò che, in ultima istanza, garantirà sempre un’azione coordinata, coerente e responsabile in tutti gli ambiti territoriali e settoriali.
CREARE UN CIRCOLO DEL PARTITO DEL SUD NEL PROPRIO COMUNE PARTENDO DAI SOCIAL
Si prestano allo scopo una larga parte di social, ma la nostra preferenza va alle pagine fan o Gruppi di Facebook . La pagina o Gruppo riporterà sempre la dicitura " CIRCOLO DEL PARTITO DEL SUD - NOME PROPRIO COMUNE RESIDENZA RIBELLE" es. : " CIRCOLO DEL PARTITO DEL SUD - NAPOLI RIBELLE".
Resta inteso che le pagine fan o i gruppi saranno monitorati dalla competente Commissione internet e comunicazione del Partito che, nel caso rilevasse la violazione delle policy generali o un uso non corretto del simbolo, di proprietà del Partito del Sud, ne potranno richiedere l'immediata cancellazione all'amministratore della pagina o del gruppo. Per quanto riguarda le Policy della pagina o del gruppo è a disposizione apposito post su questo stesso’evento da riportare come regola generale su tutte le pagine dei Circoli 2.0.
“Il Circolo” si intende costituito quando ci sono almeno tre aderenti dello stesso Comune presenti fra gli iscritti al “Circolo” virtuale. Una volta che “Il Circolo” avrà raggiunto i dieci iscritti dello stesso Comune vi è l’obbligo si procedere entro un mese dall'ingresso del decimo socio residente ad una riunione costitutiva della Sezione. La riunione deve svolgersi di persona fra i membri. Alla prima riunione ( Assemblea Cittadina) sarà obbligatoriamente invitato a presiedere il Coord. Regionale in carica del Partito del Sud, o un suo incaricato, che svolgerà funzioni di garante super partes e vigilerà sulla corretta applicazione dei passaggi statutari nazionali e sul corretto svolgimento dell’Assemblea. Procederà alla verifica delle iscrizioni dei soci della nuova Sezione o procederà con il tesseramento dei soci che ancora non si sono iscritti tramite web (http://www.partitodelsud.eu/p/tesseramento.html ) per poi procedere con immediata notifica alla Segreteria Organizzativa Nazionale dei tesseramenti e dell’organigramma democraticamente eletto della nuova Sezione territoriale.
Resta inteso che Comitati, Associazioni, Movimenti che si stringano patto federativo con il Partito del Sud possono partecipare con eguali diritti alla costituzione dell'Assemblea anche non tesserandosi.
Tutti i cittadini partecipanti hanno diritto a:
a. Prender parte alle attività del partito e agli organi di governo e rappresentanza, esercitare il diritto di voto, così come di assistere all’Assemblea cittadina in conformità allo Statuto. Il voto di tutti i membri avrà lo stesso peso, senza possibilità di eccezione alcuna, nella garanzia del voto libero e segreto su istanza di qualunque membro.
b. Essere elettori ed eleggibili per le cariche cittadine previste da Statuto.
c. Essere informati riguardo la composizione degli organi direttivi e amministrativi o circa le decisioni adottate dagli organi direttivi, sulle attività realizzate e sulla situazione economica.
d. Impugnare gli accordi degli organi di partito reputati contrari alla Legge o agli Statuti.
e. Integrarsi nel lavoro dei “Circoli” o crearne di nuovi.
g. Condividere la finalità del partito e collaborare per il conseguimento della stessa. Contribuire al finanziamento collettivo, una delle principali vie di finanziamento dell’organizzazione. Il contributo economico è completamente volontario.
h. Rispettare quanto disposto dagli statuti e dalle leggi.
I. Adempiere gli accordi dell’Assemblea.
L’ASSEMBLEA CITTADINA
È L’unico organo di decisione in ogni ambito territoriale. Le sue riunioni, a parte la prima costitutiva, saranno presenziali e telematiche simultaneamente, garantendo la partecipazione di tutti i membri regolarmente iscritti.
Le sue caratteristiche sono di essere costituita da tutti i cittadini tesserati, avendo questi diritto di parola e di voto, senza possibilità di discriminazione per ideologia, razza, sesso o confessione, mediante gli strumenti in presenza e telematici di cui dispongono autonomamente in base ad accordi cittadini.
Competenze e caratteristiche
L’Assemblea Cittadina è l’unico organo con competenze decisionali nell’ambito territoriale corrispondente. Questo non vuole dire che essa sarà incaricata di redigere i testi delle iniziative, delle proposte o dei progetti, bensì che è l’unico organo competente per approvarli. Ciò indipendentemente dal fatto che una o più persona od organi rappresentativi possano redigere proposte e proporle all’Assemblea. Quest’organo esisterà in tutti gli ambiti territoriali: comunale, provinciale, autonomo o di città autonoma. In generale, si equipara il concetto di “Circolo” a quello di “Assemblea”, coincidendo i circoli con gli ambiti territoriali.
l’Assemblea o Circolo territoriale sarà formato da tutte le persone all’interno di quell’ambito tesserate e avrà la funzione di:
1. Garantire l’adempimento dei tre requisiti previsti dallo Statuto nazionale
2. Decidere di volta in volta sulla convenienza di presentarsi alle elezioni municipali.
3. Prendere decisioni sulle posizioni da adottare da parte del partito nei differenti organi legislativi municipali per l’approvazione e l’abrogazione di norme si qualsiasi natura, promuovere iniziative legislative in accordo col programma municipale di Partito del Sud o qualsiasi tipo di decisione analoga che riguardi l’insieme della cittadinanza.
4. Decidere su possibili alleanze con altre forze politiche e sociali a livello municipale, sempre in linea coi dettami del Congresso Nazionale
5. Stabilire il procedimento mediante il quale si stileranno le liste elettorali municipali.
6. Approvare il bilancio e la rendicontazione di ogni esercizio locale.
7. Approvare il bilancio delle campagne elettorali municipali.
8.Stabilire la struttura organizzativa e la forma di lavoro considerata più adeguata.
9. Non può esistere più di un Circolo in uno stesso ambito comunale.
Spazio di diffusione/Rete di siti e blog per i circoli
I blog ci consentono di riunire il lavoro di tutti i Circoli in unico spazio di diffusione e collaborazione, favorendo il collegamento di temi, la condivisione di informazioni, la cooperazione e permettendo la visualizzazione e la divulgazione del lavoro dei membri. Al contempo, questa rete di blog già attiva facilita l’aderenza della cittadinanza al Circolo, che può pubblicare le proprie attività in forma semplice ed efficace, può promuovere e incoraggiare la partecipazione cittadina, aggiungendo trasparenza alle decisioni e ai procedimenti del Circolo. I Circoli potranno presentare in forma semplice i loro progetti, le loro proposte e le loro idee alla cittadinanza, pianificare e pubblicare eventi o assemblee, permettendoci di unire l’immagine dei Circoli Partito del Sud in un’unica piattaforma nazionale che ci conferisca identità e credibilità agli occhi della cittadinanza.
Spazio di incontro/ Audio-chat per le assemblee virtuali
Lo spazio di incontro o spazio virtuale di comunicazione ci permette di realizzare con semplicità incontri con varie persone, consentendo conversazione e dibattiti ordinati (con turno di parola) alla stessa maniera dalla quotidianità nelle piazze. I cittadini, indipendentemente dalla loro collocazione geografica, disporranno di canali per partecipare attivamente nei circoli territoriali, dove partecipare ad assemblee, a riunioni aperte o a gruppi di lavoro. Inoltre, tale spazio agevola la moderazione quando le assemblee sono molto numerose e permette la registrazione di queste per allegarle agli atti come ulteriore elemento di trasparenza. Questo spazio sarà altresì accessibile da qualsiasi dispositivo (smartphone, pc, tablet) che possa contare su una connessione alla rete, includendo una chat di testo come alternativa all’audio per inclusione e accessibilità maggiori. Ogni circolo territoriale potrà scegliere lo strumento più idoneo alle proprie esigenze fra quelli presenti gratuitamente sul web.
Tutto quanto qui non contemplato richiama direttamente e discende sempre dallo Statuto nazionale del Partito del Sud registrato e presente sul sito nazionale di cui invitiamo a prendere visione. (http://www.partitodelsud.eu/…/statuto-del-partito-del-sud.h…)
Associazioni e Movimenti
Per quanto riguarda Associazioni e Movimenti già esistenti questi possono collegarsi con un Patto Federativo al Partito del Sud, resta inteso che in questo caso si collaborerà sia per singole iniziative, sia per eventi anche di tipo elettorale. Resta inteso che gli iscritti di queste Associazioni e Movimenti possono partecipare alle Assemblee cittadine anche non tesserandosi al Partito. Ovviamente si concorderà con la Segreteria politica Nazionale del Partito del Sud un documento da sottoscrivere riportante i vari punti dell'accordo federativo.
Partito del Sud: info@partitodelsud.eu



.


Nessun commento:

 
[Privacy]
Design by Free WordPress Themes | Bloggerized by Lasantha - Premium Blogger Themes | Hot Sonakshi Sinha, Car Price in India